Kabul, City in the Wind...

Ore 21:00 – Inaugurazione / Opening Middle East Now 2019 – 10^ edizione Regia di Aboozar Amini (Afghanistan, Paesi Bassi, 2018, 88’) v.o: persiano, sottotitoli: inglese, italiano   Afshin (12 anni) e suo fratello minore Benjamin (6) vivono su una collina fuori Kabul. La violenza è diventata parte della loro innocenza. Quando il padre e’ costretto a partire per l’Iran per questioni di sicurezza, per Afshin finisce l’infanzia e all’improvviso diventa il capo famiglia. Abbas è un autista di autobus con una doppia personalità, un padre affettuoso che però perde spesso l’autocontrollo. Il film è un ritratto intenso e intimo di Kabul, vista attraverso la vita quotidiana di due bambini e di un autista di bus, che raccontano al regista i loro sogni e le loro paure, sullo sfondo di una città distrutta dal potere politico e religioso. Film d’apertura dell’ultima edizione del festival IDFA di Amsterdam, vincitore del premio speciale della Giuria come Miglior Opera Prima. Anteprima alla presenza del regista     Kabul as seen through the daily lives of two kids and a bus driver, set against the background of a city destroyed by political and religious powers. Afshin (12) and his younger brother Benjamin (6) live on a hillside outside Kabul. Violence has become a part of their innocence and the graveyard is their playground. When their father leaves for another country, Afshin’s childhood ends abruptly. Abbas is a bus driver with a double personality, a loving father and a ruthless driver who blows his top all the time. His lengthy attempts to fix his broken bus reveal a life torn between truth and...

Humanity on Trial

Ore 18:15 Regia di Jonas Bruun  (Danimarca, Grecia, Finlandia, 2019, 70’) v.o: danese, inglese, arabo, greco, sottotitoli: inglese, italiano   Quando la crisi dei rifugiati colpisce l’Europa, il giovane danese Salam va in Grecia per fare volontariato. Salvare i rifugiati dal Mar Egeo diventa la sua vocazione. Ma una notte, mentre cerca di ritrovare una famiglia rifugiata perduta in mare, Salam viene arrestato e accusato di traffico di esseri umani. Se condannato potrebbe passare il resto della sua vita in una prigione greca. Nel paese in cui sono nati i valori democratici, il caso di Salam segnerà la strada al futuro dell’umanità europea. Sarà il verdetto a decidere: salvare vite umane in Europa è un crimine? Anteprima italiana alla presenza del regista e del protagonista Salem   When the refugee crisis hits Europe, the young Dane Salam travels to Greece to volunteer. Rescuing refugees from the Aegean Sea becomes his calling. But one night while trying to find a refugee family lost at sea, Salam is arrested and charged with human trafficking. If he is convicted, he might spend the rest of his life behind bars in a Greek prison. In the country where democratic values were born, Salam’s case will set the course for the future of Europe’s humanity. The verdict will decide: Is saving lives a crime in...

Underdown

 Ore 22:30 Regia di Sarah Kaskas (Germany, Lebanon, 2018, 72’) – lungometraggio documentario Nella giungla di cemento di Beirut, il film segue le vite di tassista troppo schietto, di un ragazzino siriano in fuga, e di una serie di altre persone che stanno facendo del loro meglio per sopravvivere. Sperando in tempi migliori, a volte si vede uno sfarfallio di luce in fondo al tunnel. Anteprima italiana alla presenza della regista   In the concrete jungle that is Beirut, Lebanon, an outspoken taxi driver, a runaway Syrian boy, among other people are doing their best to survive. Hoping for better times, and on occasion there’s a flicker of light at the end of the...

Kabul, City in the Wind...

Ore 18:30 Regia di Aboozar Amini – (Replica del film di apertura) (Afghanistan, Paesi Bassi, 2018, 88’) v.o: persiano, sottotitoli: inglese, italiano Afshin (12 anni) e suo fratello minore Benjamin (6) vivono su una collina fuori Kabul. La violenza è diventata parte della loro innocenza. Quando il padre e’ costretto a partire per l’Iran per questioni di sicurezza, per Afshin finisce l’infanzia e all’improvviso diventa il capo famiglia. Abbas è un autista di autobus con una doppia personalità, un padre affettuoso che però perde spesso l’autocontrollo. Il film è un ritratto intenso e intimo di Kabul, vista attraverso la vita quotidiana di due bambini e di un autista di bus, che raccontano al regista i loro sogni e le loro paure, sullo sfondo di una città distrutta dal potere politico e religioso. Film d’apertura dell’ultima edizione del festival IDFA di Amsterdam, vincitore del premio speciale della Giuria come Miglior Opera Prima.   Kabul as seen through the daily lives of two kids and a bus driver, set against the background of a city destroyed by political and religious powers. Afshin (12) and his younger brother Benjamin (6) live on a hillside outside Kabul. Violence has become a part of their innocence and the graveyard is their playground. When their father leaves for another country, Afshin’s childhood ends abruptly. Abbas is a bus driver with a double personality, a loving father and a ruthless driver who blows his top all the time. His lengthy attempts to fix his broken bus reveal a life torn between truth and...

Mussolini’s Sister

 Ore 18:30 Regia di Juna Suleiman – [FOCUS EMERGING FILMMAKERS] (Palestina, Israele, 2018, 70’) v.o: arabo, ebraico, inglese, sottotitoli: inglese, italiano Documentario condito con un pizzico di fiction che ci fa entrare nella testa di Hiam, un’anziana signora palestinese di 85 anni di Haifa. La sua quotidianità che si appresta alla fine, si arricchisce di ulteriori livelli di significato perché la regista Juna Suleiman – sua nipote – accompagna molte scene con monologhi interiori della protagonista. A poco a poco scopriamo il suo passato, il matrimonio, la famiglia, il fratello facoltoso con un nome altisonante come Mussolini. E attraverso questo piccolo mondo opprimente il film affronta in modo originale e sobrio grandi temi, come il matrimonio combinato, la solitudine, il declino e il razzismo. Anteprima italiana, alla presenza della regista     In a documentary with a dash of fiction, we enter the mind of the elderly Hiam, a Palestinian woman from Nazareth. Within her small world, large themes such as arranged marriage, loneliness, decline and racism are explored through her granddaughter’s camera...

You Only Die Twice

Ore 22:30 Regia di Yair Lev (Israele, Austria, Germania, 2018, 92’) v.o: tedesco, sottotitoli: inglese, italiano   Documentario avvincente girato come una spy story, vincitore del premio del pubblico all’ultima edizione di Doc Aviv. Un regista israeliano si mette alla ricerca dell’uomo che, durante la seconda guerra mondiale, ha rubato l’identità di suo nonno, passando una vita a negare la propria. Un viaggio ricco di suspense alla scoperta di un uomo che visse con una famiglia di S.S. e divenne presidente di una comunità ebraica per inganno, che porta lo spettatore a fare incontri estremamente intensi tra discendenti di ebrei e nazisti. Per concludersi con una straordinaria storia d’amore. Anteprima Italiana   The movie plays out like a political thriller or a noir-like spy novel. An Israeli documentary filmmaker sets out to discover the man who, during World War II, stole his grandfather’s identity, spending a lifetime having denied his own. A compelling journey straight into the heart of the darkness that devoured 20th century Europe, which unfolds a drama of survival, betrayal and reconciliation, only to finally blossom into an extraordinary love...

Humanity on Trial

Ore 16:30 Regia di Jonas Bruun (Replica)  (Danimarca, Grecia, Finlandia, 2019, 70’) v.o: danese, inglese, arabo, greco, sottotitoli: inglese, italiano   Quando la crisi dei rifugiati colpisce l’Europa, il giovane danese Salam va in Grecia per fare volontariato. Salvare i rifugiati dal Mar Egeo diventa la sua vocazione. Ma una notte, mentre cerca di ritrovare una famiglia rifugiata perduta in mare, Salam viene arrestato e accusato di traffico di esseri umani. Se condannato potrebbe passare il resto della sua vita in una prigione greca. Nel paese in cui sono nati i valori democratici, il caso di Salam segnerà la strada al futuro dell’umanità europea. Sarà il verdetto a decidere: salvare vite umane in Europa è un crimine? Alla presenza del regista e del protagonista Salem   When the refugee crisis hits Europe, the young Dane Salam travels to Greece to volunteer. Rescuing refugees from the Aegean Sea becomes his calling. But one night while trying to find a refugee family lost at sea, Salam is arrested and charged with human trafficking. If he is convicted, he might spend the rest of his life behind bars in a Greek prison. In the country where democratic values were born, Salam’s case will set the course for the future of Europe’s humanity. The verdict will decide: Is saving lives a crime in...

Finding Farideh

Ore 21:15 Regia di Azadeh Mousavi, Kourosh Ataee (Iran, 2017, 80’) v.o: persiano, sottotitoli: italiano, inglese   Finding Farideh è la storia di una donna che i genitori hanno abbandonato infante nel Santuario dell’Imam Reza, poi adottata da una famiglia olandese e portata nei Paesi Bassi. La paura e le preoccupazioni della sua famiglia le hanno impedito di recarsi in Iran negli ultimi 40 anni, ma negli ultimi anni ha iniziato a cercare a distanza la sua famiglia biologica. Il documentario la segue mentre si prepara a tornare al suo luogo di nascita e incontrare tre famiglie che potrebbero essere i suoi genitori biologici perduti. Anteprima italiana   Finding Farideh is about a woman whose parents left her behind in Imam Reza Shrine, adopted by a Dutch family and taken away to Netherlands. Fear and her family’s concerns prevented her from travelling to Iran in past 40 years but in recent years she has remotely searched for her biological family. And now she is preparing to go back to her birthplace and meet three families who could be her lost biological...

Freedom Fields

Ore 15:00 Regia di Naziha Arebi (Libya, United Kingdom, Netherlands, United States, Lebanon, Qatar, Canada, 2018, 99’)   Nella Libia post-rivoluzione, un gruppo di donne è accomunato da un unico sogno: giocare a calcio per la loro nazionale. Quando il paese piomba nella guerra civile e le speranze della “primavera araba” cominciano a svanire, il loro sogno è messo in discussione. Attraverso gli occhi di queste attiviste accidentali, la regista Naziha Arebi ci mostra la realtà intima di un paese in transizione, dove le storie personali di amore, lotta e di aspirazione si scontrano con la storia. Anteprima italiana   Naziha Arebi offers an intimate look at post-revolution Libya through the eyes of an aspiring all-female soccer team, whose struggle to gain mainstream acceptance mirrors the broader challenges facing women in contemporary Libyan...

A Thousand Girls Like Me...

Ore 16:30 – [FOCUS EMERGING FILMMAKERS] Curato da Sigal Yehuda Regia di Sarah Mosawi-Mani (Francia, Afghanistan, 2018, 76’) v.o: farsi, sottotitoli: inglese, italiano   Quando Khatera, una donna afgana di 23 anni, si oppone alla volontà della sua famiglia e alle tradizioni del suo paese per cercare giustizia per gli anni di abusi sessuali subiti dal padre, mette in luce i difetti del sistema giudiziario afghano e la situazione delle donne che raramente protegge. Documentario sulla battaglia ostinata di una donna nel far sentire la sua voce, che dimostra il potere dell’azione sulla paura, realizzato da una giovane regista afgana. Anteprima italiana alla presenza della regista, introduce Sigal Yehuda, curatrice del focus   When Khatera, a 23-year-old Afghan woman, opposes the will of her family and the traditions of her country to seek justice for years of sexual abuse from her father, she sheds light on the faulty Afghan judicial system and the women it rarely protects. One woman’s obstinate battle to make her voice heard demonstrates the power of action over fear, documented by a young Afghan...

Radiography of a Family...

Ore 18:00 Regia di Firouzeh Khosrovani – [Documentario work in progress] (Iran, Norwey, 15’, 2019) v.o: persiano, sottotitoli: italiano, inglese   La storia pre- e post-rivoluzionaria della figlia di un padre laico e di una madre religiosa. La regista Firouzeh Khosrovani è il prodotto della lotta senza fine tra tradizionalismo e modernizzazione in Iran. Fin da bambina vede la trasformazione di sua madre in una musulmana impegnata, cittadina modello della Repubblica Islamica. Anteprima italiana alla presenza della regista, introduce Sigal Yehuda     A Pre- and Post-revolutionary story of the daughter of a secular father and a devout mother. I am the product of Iran’s endless struggle between traditionalism and modernization. As a child I saw how my mother became a committed Muslim, a model citizen of the Islamic...

Heads and Tails

Ore 18:30 Regia di Aylin Kuryel and Firat Yucel (Turchia, 2019, 58’ ) v.o: turco, sottotitoli: inglese, italiano   Heads and Tails racconta il sorprendente commercio dei capelli tra Turchia e Israele. Due donne turco-israeliane, Coya e Sima, reperiscono le code di capelli da uomini che commerciano in capelli in Turchia e li vendono a produttori di parrucche a Tel Aviv, Ramat Gan e Bnei Brak. Le donne ebree ortodosse coprono le loro teste con le parrucche fatte con i capelli che una volta appartenevano a donne in Anatolia. In questo viaggio, il capello diventa una merce, uno strumento di sopravvivenza e una fonte di bellezza, diventa kosher, mentre chi fa crescere con cura i capelli tende a diventare invisibile. Anteprima mondiale alla presenza dei registi, introduce Sigal Yehuda   Heads and Tails chronicles the curious hair trade between Turkey and Israel. Two Turkish-Israeli women, Coya and Sima, get the tails of hair from male hair traders in Turkey and sell them to wig makers in Tel Aviv, Ramat Gan and Bnei Brak. Orthodox Jewish women cover their heads with the wigs made of the hair that once belonged to women in Anatolia. In this journey, the hair is turned into a commodity, a means of living and source of beauty, becomes kosher, while the one who carefully grows the hair becomes rather...

Dream Away

Ore 14.45 Regia di Marouan Omara, Johanna Domke (Germania, Egitto, Qatar, 2018, 85’) v.o: Arabo, Inglese, Russo, sottotitoli: italiano, inglese   Un tempo paradiso per turisti ricchi da tutto il mondo, oggi Sharm El Sheikh è desolata, svuotata di turisti. La primavera araba e la confusione del periodo post-rivoluzionario hanno rapidamente privato questa località della penisola del Sinai del suo fascino di luogo di villeggiatura. Ricco di elementi di finzione surreale, questo originalissimo documentario di un giovane regista egiziano e di un’artista visiva tedesca ci porta in una scintillante città di fantasmi per incontrare i suoi ultimi abitanti – i dipendenti dei resort che sognano febbrilmente tra le suite abbandonate degli hotel. Anteprima italiana   It hasn’t been so very long since rich tourists from around the world came to stay in the luxury hotels of Sharm El Sheikh. But the Arab Spring and the confusion of the post revolutionary period quickly robbed the southern tip of the Sinai Peninsula of its charm as a go-to summer resort. Saturated with elements of surreal fiction, the documentary takes us to a shimmering city of ghosts to visit its last inhabitants – resort employees who feverishly dream among the abandoned hotel...