The Boxing Girls of Kabul...

Ore 16.00 Regia di Ariel Nasr (Canada, Afghanistan, 2012, 52’) vo. dari, pashto, sottotitoli: italiano, inglese. In una palestra dello stadio di Kabul, dove non molto tempo fa i talebani lapidavano le donne, un gruppo di ragazze insegue il sogno di dare all’Afghanistan la prima medaglia olimpica nel pugilato femminile. La posta in gioco è in realtà molto più alta: è la vittoria sui pregiudizi e la conquista di un nuovo rispetto per il loro Paese e per loro stesse. La loro prima trasferta all’estero si rivelerà un’inappellabile prova della verità. Anteprima italiana.   A courageous group of young Afghan women risk persecution to become world-class boxers, training without even the most basic of facilities. Inspired by their coach who was once an Olympic contender, the girls dream about winning medals for their country and a shot at the 2012 Olympics. The film shadows them closely over the course of a year, following three young contenders to their first competition. But when Afghan TV covers a medal won by one of the girls, and the news reports women being stoned in other parts of the country, their lives and their families are threatened. Italian...

The Boxing Girls of Kabul...

Ore 22.30 Regia di Ariel Nasr (Canada, Afghanistan, 2012, 52’) vo. dari, pashto, sottotitoli: italiano, inglese. – REPLICA – In una palestra dello stadio di Kabul, dove non molto tempo fa i talebani lapidavano le donne, un gruppo di ragazze insegue il sogno di dare all’Afghanistan la prima medaglia olimpica nel pugilato femminile. La posta in gioco è in realtà molto più alta: è la vittoria sui pregiudizi e la conquista di un nuovo rispetto per il loro Paese e per loro stesse. La loro prima trasferta all’estero si rivelerà un’inappellabile prova della verità. Anteprima italiana.   A courageous group of young Afghan women risk persecution to become world-class boxers, training without even the most basic of facilities. Inspired by their coach who was once an Olympic contender, the girls dream about winning medals for their country and a shot at the 2012 Olympics. The film shadows them closely over the course of a year, following three young contenders to their first competition. But when Afghan TV covers a medal won by one of the girls, and the news reports women being stoned in other parts of the country, their lives and their families are threatened. Italian...