Money Market

Ore 15.30 Regia di Davide Lemma (Aghanistan, 2012, 30′), vo. dari, sottotitoli: italiano. Il racconto di un viaggio in Afghanistan, di uomini e donne che cercano di avviare la ricostruzione, attraverso la creazione di microimprese, ma anche di uomini che per scoraggiare l’uscita dei capitali hanno organizzato un mercato dove “scambiare i soldi”, incentivando di fatto i traffici illeciti di armi e di oppio. Alla presenza del regista.   The story of a trip to Afghanistan, a story of men and women trying to start rebuilding the country, through micro-enterprises, but also a story of men that, with the aim to discourage the outflow of capital, decide to organise a market where to “exchange money”, encouraging illegal trafficking of weapons and opium. In the presence of the...

Bulaq

Ore 16.15 Regia di Davide Morandini (UK, Italia, Egitto, 2011, 25’) vo. arabo, sottotitoli: italiano. La rivoluzione in Egitto vista attraverso la popolazione di Bulaq, popolarissimo quartiere a pochi metri da piazza Tahrir, fatiscente e vivacissimo, dove la gente combatte da anni per la sopravvivenza. Con la rivoluzione, gli abitanti del quartiere hanno fatto sentire finalmente la loro voce, anche se nessuna delle loro richieste è stata ancora esaudita… Alla presenza del regista   The revolution in Egypt as seen through the population of Bulaq a very popular district a few meters away from Tahrir Square, where people fhas been fighting for yearsto survive. Through the revolution, people in the neighborhood did finally hear their voice, even if none of their demands have yet been answered … In the presence of the...

Just Play

Ore 17.00 Regia di Dimitri Chimenti (Italia, Francia, Palestina, 2012, 58’) vo. arabo, sottotitoli: italiano. C’è un’associazione culturale che da 10 anni porta le sue scuole di musica in un territorio che dai campi rifugiati del Libano arriva sino alla Striscia di Gaza. Il suo nome è Al Kamandjâti, vi lavorano insegnanti di tutto il mondo e raggiunge migliaia di bambini. Per Al Kamandjâti, l’educazione musicale non è solo il miglior mezzo per proteggere la vita, ma anche il più efficace tra gli strumenti di resistenza. Alla presenza del regista.   There is a cultural association that for the last 10 years has brought its music schools in a territory from the refugee camps of Lebanon up to the Gaza Strip. Its name is Al Kamandjâti, with teachers from around the world and reaches thousands of children. For the Kamandjâti, music education is not only the best way to protect life, but also the most efficient tools of resistance. In the presence of the...