Mondial 2010

  Ore 20.45 Regia di Roy Dib (Libano, 2013, 19’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese Una discussione sui confini istituzionali nel Medio Oriente di oggi. Girato con una videocamera portatile, prende in prestito l’estetica del diario di viaggio ed è interpretato da due ragazzi innamorati, in un ambiente in cui l’omosessualità è un reato. Per far diventare normale ciò che sarebbe anormale, creando un universo di possibilità. Anteprima italiana, introduce Sandro Cappelli A discussion of institutional borders in modern day Middle East. It uses video as an apparatus to transgress boundaries that are inflicted on people in spite of them. It is a travel film in a trajectory that doesn’t allow travel, starring two male lovers, in a setting where homosexuality is a punishable felony.  ...

The Invisible Men

Ore 16.00 Regia di Yariv Mozer (Israele, Palestina, 2012, 80’) vo. arabo, ebraico, sottotitoli: italiano, inglese. Pluripremiato documentario che racconta un aspetto sconosciuto del conflitto israelo-palestinese. Louie, 32 anni, Abdu, 24 anni, e Faris, 32 anni, sono tre gay che vivono clandestinamente in Israele, da “uomini invisibili”, dopo essere stati costretti a fuggire dalle loro famiglie e dalla Palestina, perché perseguitati. La loro unica via d’uscita è chiedere asilo lontano da Israele e Palestina. Alla presenza del regista e dei produttori di Greenhouse In collaborazione con Florence Queer Festival   The Invisible Men’ tells the untold story of persecuted gay Palestinian who have run away from their families and are now hiding illegally in Tel Aviv. Their only chance for survival — to seek asylum outside Israel and Palestine and leave their homelands forever behind. In the presence of the director and of Greenhouse mentors and producers In cooperation with Florence Queer Festival     Gli italiani sanno qual’è la situazione delle persone omosessuali in Medio Oriente? I nostri volontari hanno cercato di...

Facing Mirrors

Ore 22.30 Regia di Negar Azarbayjani (Iran, Germania, 2012, 102′) vo. persiano, sottotitoli: italiano, inglese. L’acclamata opera prima della regista iraniana Negar Azarbayjani, racconta dell’amicizia di due donne agli antipodi attraverso un viaggio in taxi. Rana, una giovane madre costretta dal bisogno a guidare il taxi del marito in carcere, e Adineh, transessuale in fuga dalla sua ricca famiglia, e da un matrimonio di convenienza imposto per nascondere lo scandalo della sua esistenza. Due mondi che si scontrano e che poi si sostengono reciprocamente, sfidando il perbenismo e i pregiudizi. Anteprima italiana alla presenza della regista, delle attrici e della produttrice. Presenta Farian Sabahi, giornalista e storica dell’Iran.   Rana, a conservative young mother, has been secretly driving a cab to support her family since her husband went to jail. When she picks up Adineh, a young woman from a wealthy family who is fleeing an arranged marriage and the country for a transgender operation, it’s a clash of class and belief systems. But soon enough, an unlikely alliance forms. Italian premiere in the presence of the director, the actresses and the producer. Present the film Farian Sabahi, journalist and Iranin historian.   Cosa sanno gli italiani di come vivono le persone transgender in Iran? I nostri volontari hanno cercato di...

Facing Mirrors

Ore 18.15 Regia di Negar Azarbayjani (Iran, Germania, 2012, 102′) vo. persiano, sottotitoli: italiano, inglese. – REPLICA – L’acclamata opera prima della regista iraniana Negar Azarbayjani, racconta dell’amicizia di due donne agli antipodi attraverso un viaggio in taxi. Rana, una giovane madre costretta dal bisogno a guidare il taxi del marito in carcere, e Adineh, transessuale in fuga dalla sua ricca famiglia, e da un matrimonio di convenienza imposto per nascondere lo scandalo della sua esistenza. Due mondi che si scontrano e che poi si sostengono reciprocamente, sfidando il perbenismo e i pregiudizi. Anteprima italiana alla presenza della regista, delle attrici e della produttrice. Presenta Farian Sabahi, giornalista e storica dell’Iran.   Rana, a conservative young mother, has been secretly driving a cab to support her family since her husband went to jail. When she picks up Adineh, a young woman from a wealthy family who is fleeing an arranged marriage and the country for a transgender operation, it’s a clash of class and belief systems. But soon enough, an unlikely alliance forms. Italian premiere in the presence of the director, the actresses and the producer. Present the film Farian Sabahi, journalist and Iranin historian.   Cosa sanno gli italiani di come vivono le persone transgender in Iran? I nostri volontari hanno cercato di...