Rock the Casbah

  Ore 20.45 Regia di Laila Marrakchi (Marocco, Francia, 2013, 95’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese È estate a Tangeri. Una famiglia si riunisce per il funerale del padre, per i tre giorni di lutto previsti dalla tradizione. La solennità dell’occasione viene interrotta dal ritorno inaspettato di Sofia, figlia più piccola e ribelle, scappata contro il volere paterno in America per fare l’attrice. Per le sorelle Kena e Miriam è l’occasione per guardarsi indietro, e scoprire i segreti di famiglia. Commedia agrodolce con un cast d’eccezione che include Hiam Abbas, Nadine Labaki e Omar Sharif. Anteprima italiana alla presenza della regista e dell’Ambasciatore del Regno del Marocco S.E. Hassan Abouyoub   Set in an opulent villa in Tangiers, the film unfolds over the three days of the rites of mourning dictated by Muslim custom, following the death of a prominent magnate and family patriarch.. The solemnity of the occasion is disrupted by the unexpected return of Sofia, the rebellious youngest daughter who left Morocco, against her father’s wishes.  ...

Trances

  Ore 15.00 – [Middle East Classics] Regiadi Ahmed Al Maanouni (Marocco, 1981, 87’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese Film restaurato da World Cinema Foundation e Cineteca di Bologna In parte concerto, in parte documentario, Trances racconta dieci anni di carriera del legendario gruppo marocchino Nass El Ghiwane, la loro radicale e originale miscela poetica, il teatro e le tradizioni regionali, che crearono una rottura con le convenzioni del tempo focalizzandosi sull’estetica della trance. Il primo film marocchino selezionato al festival di Cannes e il primo restaurato dalla World Cinema Foundation di Martin Scorsese. Anteprima italiana, alla presenza del regista, introduce Bruni Burres.   Part-concert film, part-documentary, Ahmed El Maanouni’s ‘Trances’ looks at legendary Moroccan artists Nass El Ghiwane ten years into their career. Their radical and highly original blend of poetry, theatre and regional traditions –influenced by Berber, Gnwa and Andalusian styles – broke away from the conventions of the time. ‘Trances’ was the first Moroccan film selected for the Cannes Film Festival, and the first restored by Scorsesès World Cinema Foundation.  ...

Camera / Woman

  Ore 16.45 Regia di Karima Zoubir (Marocco, 2012, 59’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese In Marocco è ancora tabù per una donna lavorare fuori casa. Ma questa limitazione non scoraggia Khadija, la protagonista di questo pluripremiato documentario, che lavora come cameraman alle feste di matrimonio a Casablanca. Nonostante la sua famiglia la scoraggi, e le sofferenze di essere donna divorziata e madre single, Khadija è autosufficiente e lotta con forza per la sua indipendenza, sfidando i ruoli tradizionali e le convenzioni. Anteprima italiana alla presenza della regista   In Morocco, it is still taboo for a woman to work outside of the house. But social perceptions do little to deter Khadija who works as a camerawoman at weddings in Casablanca. At home, her family pleads for her to quit. Luckily Khadija has a good friend and strong supporter in her neighbour, Bouchra. As Khadija demands her independence, she is part of a new generation of Arabic women who are reinventing the traditional roles of women and challenging convention.  ...

Death for Sale

Ore 21.00 Regia di Faouzi Bensaidi (Marocco, Belgio, Francia, Germania, UAE, 2011, 117’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese. Candidato dal Marocco agli Oscar, il film è un thriller ambientato a Tetouan, una cittadina nel nord del Marocco. Protagonisti tre amici che vivono di piccoli crimini e con ben poche aspirazioni per il futuro. Malik si innamora di Dounia, bellissima prostituta, ed è deciso a farla sua. Allal ha bisogno di soldi per far crescere i suoi traffici. Il giovane Soufiane cerca disperatamente una strada, e si fa tentare dai fondamentalisti. Anche se i loro destini sembrano dividerli, i tre decidono che sarà la rapina in una gioielleria l’unica possibilità per uscire da una situazione disperata. Sotto un cielo perennemente plumbeo, la loro amicizia sara’ messa alla prova. Alla presenza del regista e dell’Ambasciatore del Marocco S.E. Mr. Hassan Abouyoub   Three friends strive to preserve their loyalty to each other in spite of a corrupt society. These young men live in Tétouan, an impoverished Moroccan city. Soufiane, the youngest, spends his days pilfering. Allal, the oldest, is trying to gain a foothold as a drug dealer. Malik falls in love with Dounia who works as a prostitute in a night club. The three friends part to make their own way in life, but before long it looks as though their futures will founder in a maelstrom of violence, greed, jealousy and betrayal. In the presence of the director and of the Ambassador of Morocco in Italy H.E. Mr. Hassan...

Casablanca Mon Amour

Ore 18.00 Regia di John Slattery (USA, Marocco, 2012, 78’) vo. arabo, inglese, sottotitoli: italiano, inglese. Un particolarissimo e intelligente road movie che indaga la lunga relazione tra lo star system di Hollywood e l’immagine del mondo arabo. Il film mette in discussione la visione patinata ed esotica del Marocco, ricostruita attraverso gli sfondi di alcune delle più famose pellicole del cinema americano, da Guerre Stellari al Gladiatore. Armati di videocamera, due ragazzi marocchini raccolgono interviste, raccontano le loro impressioni, e ci restituiscono l’immagine di un Marocco fuori dai luoghi comuni. Anteprima italiana, alla presenza del regista e della produttrice.   Using movies as a road map, and in part a road movie itself, CASABLANCA MON AMOUR offers a Moroccan perspective on the long and entwined relationship between Hollywood and the Arab world. This highly original film takes a human look at the effects that blockbusters have had people’s imaginations and affords Moroccans an opportunity to talk back – which they do in intelligent, witty and wildly ingenious ways. Part-documentary, part-fiction, and featuring a cast of compelling non-actors, CASABLANCA MON AMOUR uses the process of movie making as a way of turning the Great American Story on its head; in the process it offers Hollywood and America a story about itself. Italian premiere, in the presence of the director and of the...

Casablanca Mon Amour

Ore 20.45 Regia di John Slattery (USA, Marocco, 2012, 78’) vo. arabo, inglese, sottotitoli: italiano, inglese. – REPLICA – Un particolarissimo e intelligente road movie che indaga la lunga relazione tra lo star system di Hollywood e l’immagine del mondo arabo. Il film mette in discussione la visione patinata ed esotica del Marocco, ricostruita attraverso gli sfondi di alcune delle più famose pellicole del cinema americano, da Guerre Stellari al Gladiatore. Armati di videocamera, due ragazzi marocchini raccolgono interviste, raccontano le loro impressioni, e ci restituiscono l’immagine di un Marocco fuori dai luoghi comuni. Anteprima italiana, alla presenza del regista e della produttrice.   Using movies as a road map, and in part a road movie itself, CASABLANCA MON AMOUR offers a Moroccan perspective on the long and entwined relationship between Hollywood and the Arab world. This highly original film takes a human look at the effects that blockbusters have had people’s imaginations and affords Moroccans an opportunity to talk back – which they do in intelligent, witty and wildly ingenious ways. Part-documentary, part-fiction, and featuring a cast of compelling non-actors, CASABLANCA MON AMOUR uses the process of movie making as a way of turning the Great American Story on its head; in the process it offers Hollywood and America a story about itself. Italian premiere, in the presence of the director and of the...