Kabul at Work

Ore 20.45 Regia di David Gill (Afghanistan, 2012, 15’) vo. dari, pashto, sottotitoli: italiano, inglese. Proiezione di 3 videoritratti di Kabul at Work, il progetto multimediale che racconta la Kabul di oggi attraverso gli uomini e le donne che contribuiscono ogni giorno, con il loro lavoro, a farla rinascere. Anteprima italiana alla presenza del regista   Screening of 3 video portraits of Kabul at Work, a multimedia project that tells of the city of Kabul nowadays through men and women who contribute every day, through their work, to revive it. Italian premiere in the presence of the...

Kabul at Work

Ore 19.00 Regia di David Gill (Afghanistan, UK, 2012, 5) vo. dari, pashto, sottotitoli: italiano, inglese. Proiezione di uno dei video-ritratti di Kabul at Work, il bellissimo progetto multimediale che racconta la Kabul di oggi attraverso gli uomini e le donne che contribuiscono ogni giorno, con il loro lavoro, a farla rinascere. Anteprima italiana alla presenza del regista   Screening of a video portraits of Kabul at Work, a multimedia project that tells of the city of Kabul nowadays through men and women who contribute every day, through their work, to revive it. Italian premiere in the presence of the...

Kabul at Work

Ore 20.30 Regia di David Gill (Afghanistan, 2012, 15’) vo. dari, pashto, sottotitoli: italiano, inglese. Proiezione di 3 videoritratti di Kabul at Work, il progetto multimediale che racconta la Kabul di oggi attraverso gli uomini e le donne che contribuiscono ogni giorno, con il loro lavoro, a farla rinascere. Anteprima italiana alla presenza del regista   Screening of 3 video portraits of Kabul at Work, a multimedia project that tells of the city of Kabul nowadays through men and women who contribute every day, through their work, to revive it. Italian premiere in the presence of the...

My Afghanistan: Life in a Forbidden Zone...

Ore 20.30 Regia di Nagieb Khaja (Danimarca, Afghanistan, 2012, 87’) vo. dari, pashto, sottotitoli: italiano, inglese. Il giornalista e filmmaker danese Nagieb Kaja, di origini afgane, torna a Kabul con una borsa piena di cellulari dotati di videocamera, la sua sfida e’ quella di documentare il vero Afghanistan. E chi puo’ farlo meglio degli afgani stessi? Con grande difficolta’ riesce a far avere a trenta afgani altrettanti cellulari, per fargli raccontare la loro vita quotidiana al di fuori delle aree protette e nei villaggi piu’ remoti. Un “Grande Fratello” Afghan style, che porta lo spettatore dietro la facciata di una guerra mai finita e di una pace dichiarata soltanto nei titoli dei giornali. Anteprima italiana alla presenza del regista.   Danish/Afghan filmmaker Nagieb Khaja travels to Kabul with a sports bag full of video cameras on a mission, which at first sight looks as easy as it soon turns out to be difficult. Nagieb wants to document the ‘real’ Afghanistan. And who can do this any better than the Afghans themselves? With great difficulty, he manages to smuggle the camera’s out of the protected district, where the international journalists live shielded from the civilian population, and to the villages, where the inhabitants begin filming themselves and each other. Italian premiere in the presence of the...

Kabul at Work

Ore 16.00 Regia di David Gill (Afghanistan, 2012, 15’) vo. dari, pashto, sottotitoli: italiano, inglese. Proiezione di 3 videoritratti di Kabul at Work, il progetto multimediale che racconta la Kabul di oggi attraverso gli uomini e le donne che contribuiscono ogni giorno, con il loro lavoro, a farla rinascere. Anteprima italiana alla presenza del regista   Screening of a 3 video portraits of Kabul at Work, a multimedia project that tells of the city of Kabul nowadays through men and women who contribute every day, through their work, to revive it. Italian premiere in the presence of the...

Wajma – An Afghan Love Story...

Ore 21.00 Regia di Barmak Akram (Afghanistan, 2012, 86’) vo. persiano, sottotitoli: italiano, inglese. – Film di chiusura – Nevica a Kabul, e Mustafa, un cameriere precario, corteggia Wajma, studentessa giovane e carina. Tra i due inizia una relazione clandestina, appassionata e coinvolgente, senza rendersi conto che stanno per infrangere le dure regole della societa’ tradizionale afgana. Dopo che Wajma scopre di essere incinta, e Mustafa rifiuta di sposarla, le certezze della ragazza crollano. Il padre si trovera’ davanti a un bivio: decidere di mantenere l’onore della sua famiglia, oppure scegliere per il bene di sua figlia. L’ultimo film di uno dei piu’ acclamati registi afgani, che ha vinto il premio per la miglior sceneggiatura all’ultimo Sundance Film Festival. Anteprima italiana, alla presenza dell’attore protagonista Hadji Gul.   It’s snowing in Kabul, and gregarious waiter Mustafa charms a pretty student named Wajma. The pair begin a clandestine relationship—they’re playful and passionate but ever mindful of the societal rules they are breaking. After Wajma discovers she is pregnant, her certainty that Mustafa will marry her falters, and word of their dalliance gets out. Her father must decide between his culturally held right to uphold family honor and his devotion to his daughter.  The last film of one of the mst acclaimed Afghani directors, that won the award as best sreenplay at the last Sundance film Festival. Italian premiere in the presence of the protagonist actor Hadji...