Tags

Related Posts

Share This

Stronger Than a Bullet

 

Ore 18:00 – [FOCUS GREENHOUSE]
Regia di Maryam Ebrahimi
(Iran, Svezia, Qatar, Francia, 2017, 75’) v.o: farsi, sottotitoli: inglese, italiano

 

Narratore e personaggio centrale del film è Saeid Sadeghi, fotografo di guerra durante la guerra Iran-Iraq (1980-1988). Molte delle sue foto vennero usate per creare la propaganda di guerra in favore del martirio, e oggi si considera responsabile dell’invio di migliaia di ragazzi nelle loro tombe. Sadeghi attraversa paesaggi pieni di testimoni silenziosi, alla ricerca di persone che ha fotografato all’epoca, sperando di incontrare alcuni dei sopravvissuti. Attraverso filmati d’archivio, questo ritratto elegantemente composto è anche un saggio sull’ideologia, la propaganda e il potere dell’immagine.

Anteprima italiana

 

Saeid Sadeghi photographed the Iran-Iraq war (1980-1988). Many of his photos were used to create war propaganda for martyrdom. Today he views himself as being responsible for sending thousands of boys to their graves. Interspersed with archive footage, this stylishly-composed portrait is also an essay on ideology, propaganda and the power of the image. 

COMMENTI