Tags

Related Posts

Share This

Rope

Ore 17.45

Regia di Azaar Manssori
(Kurdistan, 2017, 7’) animazione, senza dialoghi

 

Il cappio rappresenta le “false” paure degli abitanti della città. Man mano che crescono sentono l’avvicinarsi del collo alla corda, per questo misurano continuamente la distanza del proprio collo dal cappio. La propaganda del potere li convince che per sfuggire al cappio bisogna accorciarsi, offrendo un servizio a pagamento per tagliarsi le ossa delle gambe… Animazione metaforica sui concetti di paura e sottomissione, che si rigenerano a vicenda.

Anteprima Italiana

 

The Rope represents the “false” fears of the inhabitants of the city. As they grow they feel the approach of the neck to the rope, so they continuously measure the distance. The propaganda convinces them that to escape from the rope it is necessary to shorten, offering a paid service to cut the bones of the legs… metaphorical animation on the concepts of fear and submission, which regenerate each other.

COMMENTI