Tags

Related Posts

Share This

Rockabul

Ore 21.00

# FOOD DELIGHTS: in sala Afghan sweets inclusi biglietto di ingresso al cinema

Cerimonia di chiusura | Closing Ceremony di Middle East Now 2018
Premiazione “Middle East Now Award” per il miglior film votato dal pubblico
Premiazione cortometraggi “Best Short Film by NYU” e “Best OFF”

ROCKABUL NIGHT
Con la partecipazione speciale di Travis Beard, musicista e regista del film “Rockabul” e di Yusoof Ahmad Shah detto “Yo Khalifa”, cantante e leader dei District Unknown, prima band heavy metal dell’Afghanistan, e protagonista di Rockabul

Regia di Travis Beard
(Australia, Afghanistan, UK, Bosnia Herzegovina, 2018, 90′) v.o: inglese, sottotitoli: italiano

 

I District Unknown sono la prima band heavy metal dell’Afghanistan, animati da una passione smisurata più che da reali capacità musicali. Il musicista e regista Travis Beard li scopre nel 2009, e da allora ne segue la carriera, compresa la sfida più grande: in Afghanistan la musica rock è considerata satanica dai fanatici religiosi e chi la pratica è perseguitato. “Rockabul” racconta la scena musicale underground di Kabul, gli spazi nascosti ma anche l’unico festival musicale del paese, il Sound Central. I District Unknown diventato a poco a poco famosi, anche oltre i confini del loro paese, ma la loro popolarità aumenta anche il pericolo a cui sono esposti i componenti della band. Riuscirà l’amore per il loro paese, per la loro la band e per le loro famiglie, a essere più forte del richiamo verso una vita più normale all’estero?

Anteprima italiana, alla presenza del regista e del protagonista Yusoof Ahmad Shah

After living in Afghanistan for seven years, Australian journalist Travis Beard began recording local metal band District Unknown to chronicle a part of Afghan life that is rarely shown in Western media. The film features never before seen footage of Kabul and the underground scene, at odds with an extremely conservative society. District Unknown literally put themselves and their followers in the firing line. We watch as the five unassuming young men deal with identity and freedom in a place where both can get you killed. 

 

COMMENTI