Sbitar

  Ore 13.00  Regia di Othmane Balafrej (Marocco, 2016, 36′) v.o. arabo, sottotitoli: italiano, inglese     Girato nel corso di un anno, l’esordio alla regia del regista marocchino Othmane Balafrej osserva in modo sottile i ritardi e le frustrazioni quotidiane che affliggono i pazienti dell’ospedale di Rabat, il più grande di tutta l’Africa.   Anteprima Europea     Shot over the course of a year, Othmane Balafrej’s filmmaking debut subtly observes the daily delays and frustrations that plague the patients of a hospital in...

Dry Hot Summer

  Ore 13.00 Regia di Sherif Elbendary (Egitto, Germania, 2015, 30′) v.o arabo, sottotitoli: italiano, inglese     Due persone sole s’incontrano per caso in un taxi del Cairo, in una frenetica giornata estiva. Il fragile e anziano Shawky, e la frizzante e giovane Doaa: entrambi sono presi dalla routine, ma la corsa in taxi attraverso la città li condurrà in un viaggio alla scoperta di sé stessi.   Anteprima Italiana     Two lonely people accidentally meet on a busy summer day in a Cairo taxi. Frail old Shawky and bubbly young Doaa are both caught up in their busy routines, as their race through the city evolves into a journey of self-discovery that reconnects them to life....

I Think This is the Closest to how Footage Looked...

  Ore 15.30 Regia di Yuval Hameiri e Michal Vaknin (Israele, 2013, 9′) vo. ebraico, sottotitoli: italiano, inglese     Cortometraggio bellissimo, semplice e sorprendentemente potente, vincitore al festival di Sundance. Un giovane regista israeliano cerca di ricreare con semplici oggetti il ricordo dell’ultimo giorno passato con sua madre, andato cancellato in una registrazione video familiare.   Anteprima Italiana     A beautiful, simple, and surprisingly powerful film. The young Israeli filmmaker tries to recreate “with poor means”, a lost memory, a memory of his last day with his...

God’s Messengers...

  Ore 15.30 Regia di Itzik Lerner (Israele, 2015, 76′) v.o ebraico, sottotitoli: italiano, inglese     Per la prima volta una telecamera entra a stretto contatto con i coloni ebraici che abitano nell’avamposto illegale di Havat Gilad. Via via che le pressioni internazionali e del governo israeliano si fanno sentire, la comunità diventa sempre più animata da una forte devozione religiosa e da grande fervore sionista. Nonostante gli scontri quotidiani con i palestinesi che abitano nella zona e con le autorità israeliane, il gruppo è più che mai determinato a rimanere su quella terra.   Anteprima Italiana, introduce Marcella Simoni – Università di Venezia     A first-time, inside look at the group of Jewish settlers who inhabit the illegal outpost of Havat Gilad. As the pressures mount from internationals concerns, as well as the Israeli government, this group becomes more entrenched – and more committed to their mission and despite daily squabbles with local Palestinians, and altercations by the Israeli authorities, this group is more determined than ever “to redeem” and remain on the land. ...

A Love Story in 7 Chapters...

  Ore 17.00 – [Beirut Animated Series: selezione di corti d’animazione libanesi in collaborazione con il festival Beirut Animated] Regia di Bahij Jaroudi (Libano, 2014, 3’) senza dialoghi     Un cortometraggio di animazione sulla vita, l’amore e la morte.   Anteprima Italiana     A short film on life, love and death. ...

Un Obus Partout

  Ore 17.00 – [Beirut Animated Series: selezione di corti d’animazione libanesi in collaborazione con il festival Beirut Animated] Regia di Zaven Najjar (Libano, Francia, 2015, 9’) senza dialoghi     Beirut 1982. Per raggiungere la sua fidanzata il ventenne Gabriel deve oltrepassare un ponte sorvegliato dai cecchini. Tutta la città attende trepidante la partita d’inaugurazione della Coppa del Mondo di calcio. Ma i cecchini permetteranno a Gabriel e al suo amico Mokhtar di attraversare il ponte con la loro vecchia Plymouth?   Anteprima Italiana     Beirut 1982. To reach his fiancé, 20-years-old Gabriel has to cross a bridge guarded by numerous snipers. All the city is waiting for tonight’s opening match of the 1982 football World Cup. Will the snipers be watching the game and allow Grabiel and his friend Mokthar to cross the bridge in their old Plymouth?...

Nour, Mohamad, Rayane...

  Ore 17.00 – [Beirut Animated Series: selezione di corti d’animazione libanesi in collaborazione con il festival Beirut Animated] Regia di Imad Gebrayel (Libano, 2013, 5′) vo. arabo, francese, sottotitoli: italiano, inglese     L’ingiustizia in materia di educazione è il tema che unifica queste tre storie.   Anteprima Italiana     Unjustice in design education is the theme that unifies these three stories. ...

The Wind

  Ore 17.00 – [Beirut Animated Series: selezione di corti d’animazione libanesi in collaborazione con il festival Beirut Animated] Regia di Lina Ghaibeh, May Ghaibeh, Sawsan Nourallah, Ibraheem Ramadan (Siria, 2015, 4’) senza dialoghi     La Siria come luogo abbandonato, persone totalmente abbandonate, un paese abbandonato. Le porte si sono chiuse, ora sono bloccate, e le chiavi buttate via, forse per sempre.   Anteprima Italiana     Syria. An abandoned place. Abandoned people. Abandoned country. The doors slammed shot. The doors are now locked. The keys thrown away for what seems like forever. ...

Massoud

  Ore 17.00 – [Beirut Animated Series: selezione di corti d’animazione libanesi in collaborazione con il festival Beirut Animated] Regia di Tania Iskandar (Libano, 2014, 4′) senza dialoghi     Bloccato nel traffico a Beirut, un autista decide di trasformare la sua auto in un veicolo volante, per sfuggire da quell’incubo.    Anteprima Italiana     Stuck in traffic jam in Beirut a driver decides to transform his car into a flying vehicle to escape from that nightmare....

Like there is no tomorrow...

  Ore 17.00 – [Beirut Animated Series: selezione di corti d’animazione libanesi in collaborazione con il festival Beirut Animated] Regia di Marilyn Haddad (Libano, Canada, 2014, 3′) senza dialoghi     Leila vive a Beirut, e vuole ballare per sopravvivere alla sua stressante routine quotidiana.   Anteprima Italiana     Leila living in Beirut wants to dance to surive her daily stressful routine....

A Maid for Each

  Ore 17.30  A Maid for Each di Maher Abi Samra (Libano, Francia, Norvegia, 2016, 67’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese     Con una popolazione stimata di 4 milioni di abitanti, il Libano conta circa 200.000 lavoratori domestici stranieri. Un vero e proprio mercato, diviso a seconda delle nazionalità e delle origini etniche, in cui il datore di lavoro è il proprietario e il lavoratore la proprietà. Zein possiede un’agenzia a Beirut e si occupa di far lavorare donne asiatiche e africane nelle case libanesi. La giustizia e la polizia sono dalla sua parte: il regista Maher Abi Samra ci racconta tutto questo entrando negli uffici dell’agenzia El Raed, con la piena complicità di Zein.   Anteprima italiana     For an estimated population of 4 million, Lebanon boasts some 200,000 foreign domestic workers, contracted under a system of full custodianship that deprives them of basic rights. Director Maher Abi Samra places his camera inside the offices of the El Raed agency with the full complicity of its owner Zein. Diligently, unobtrusively, he observes and probes....

Araf – Somewhere in Between...

  Ore 18.30 – [omaggio alla regista turca Yesim Ustaoglu] Regia di Yesim Ustaoglu (Turchia, Francia, Germania, 2013, 120’) v.o. turco, sottotitoli: italiano     Zehra e Olgun lavorano tutto il giorno in una stazione di servizio, dove la monotonia e la banalità dei turni di lavoro sono spezzate dagli slanci delle loro aspettative di un futuro migliore. Quando un giorno d’inverno arriva Mahur sul suo camion, Zehra e Olgun si scuotono, e il triangolo amoroso e la conseguente tragedia mandano in frantumi le illusioni su cui avevano costruito le loro aspettative. Attraverso la sofferenza trovano la via della speranza, a costo però della loro infantile innocenza.   Introduce il critico cinematografico Firat Yuncel / A seguire conversazione con la regista Yesim Ustaoglu     Pretty Zehra and handsome Olgun spend most of their young lives working in a service station cafeteria near a lonely highway. Their monotonous work shifts are broken up only by sparks of naive expectations of a brighter future. Zehra becomes fascinated by an older truck driver, Mahur, who spends much of his time on the road. As Zehra’s desire for Mahur turns into a tragic first love, Zehra and Olgun will experience a bittersweet rite of passage, leading to both suffering and...

Degrade

  Ore 18.30 – Replica del film d’apertura Regia di Tarzan & Arab Abunasser (Palestina, Francia, Qatar, 2015, 85’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese     Il primo lungometraggio dei gemelli registi palestinesi Tarzan & Arab, presentato all’ultimo festival di Cannes. Un salone di bellezza in una caldissima giornata estiva nella Striscia di Gaza. Una futura sposa, una donna incinta, una divorziata infelice, una donna devota e una tossicodipendente. La loro routine è interrotta dagli spari provenienti dall’altra parte della strada: una famiglia di criminali ha rubato una leonessa dall’unico zoo di Gaza, e Hamas ha deciso che è ora di regolare vecchi conti. Bloccate nel salone, le donne iniziano a svelarsi in attesa degli eventi. Rischieranno la vita per “liberare la leonessa”?   Alla presenza dei registi Tarzan & Arab Abunasser, dell’attrice Maisa Abd Elhadi e del produttore Rashid Abdelhamid     A hot summer’s day in the Gaza Strip. Today the electricity is on. Christine’s beauty salon is heaving with female clients: a bride-to-be, a pregnant woman, a bitter divorcée, a devout woman and a pill-popping addict. But their day of leisure is disrupted when gunfire breaks out across the street. A gangland family has stolen the lioness from Gaza’s only zoo, and Hamas has decided it’s time to settle old scores. How will the day end? ...

Talk Radio Tehran

  Ore 18.45 Regia di Mahtab Mansour (Iran, Francia, Italia, 2015, 38′) v.o. persiano, sottotitoli: italiano, inglese     Al ritmo di un “talk radio”, tre energetiche donne iraniane sfidano gli stereotipi, in questo viaggio dall’alba al tramonto sulle strade di Teheran. C’è Zohreh, pilota elegante e campionessa di rally; l’indomabile signora Nosrat, il primo autista di autobus donna della città; e la grintosa Sepideh, che assieme alle sue colleghe forma la prima squadra antincendio tutta al femminile. Con passione, umorismo e audacia, sfidano lo status quo e raccontano di una società spesso in conflitto con se stessa.   Anteprima Italiana, alla presenza della regista e dei produttori Idanna Pucci e Terence Ward introduce Felicetta Ferraro – curatrice programma Iran e Afghanistan     To the beat of “talk radio,” three spirited women defy stereotypes in this dawn-to-dusk urban safari across Tehran. Follow Zohreh, the chic racer and many-times Rally champion; indomitable Madam Nosrat, the city’s first ever female bus driver; and feisty Sepideh who, with her colleagues, forms the world’s only all-female firefighting team. With passion, humor and daring, they all challenge the status quo....

The Idol

  Ore 20.45 Regia di Hany Abu-Assad (Palestina, UK, Qatar, Olanda, Emirati Arabi Uniti, 100’, 2015) v.o. arabo, sottotitoli: italiano     L’ultimo film del regista due volte candidato agli Oscar Hany Abu-Assad, sull’incredibile storia di Mohammad Assaf, ragazzino di Gaza che ha vinto il talent show Arab Idol. Il giovane Mohammad Assaf vive a Gaza con la sorella Farrah, con cui condivide il sogno di riuscire un giorno a cantare all’opera del Cairo. Quando Farrah viene ricoverata per una grave insufficienza renale, Mohammad le promette che realizzerà il loro desiderio. Per l’aspirante cantante ha così inizio un viaggio in Egitto, che lo porterà a partecipare all’edizione 2013 del talent show Arab Idol.   Anteprima in collaborazione con Adler Entertainment, in collegamento skype il regista Hany Abu- Assad     Twice Oscar-nominated Abu-Assad tells the incredible story of Mohammad Assaf – Gazan winner of Arab Idol who won the hearts of millions with his...

Fish & Traps

  Ore 22.30  Regia di Salman Yousif (Bahrain, 2014, 10′) v.o arabo, sottotitoli: italiano, inglese     Fatima ha perso recentemente il marito. Secondo la tradizione prevalente in Bahrain, dopo il lutto la vedova deve essere portata in mare dalle altre mogli, e completare tutti i rituali ad esso associati. Il mare, però, darà a Fatima una nuova libertà.     Fatima has recently lost her husband. According to the prevailing tradition in Bahrain, after the mourning period the widow needs to be taken out by the wives to the sea and to complete all the rituals associated with it. The sea, though, will give Fatima a new...

Women in Sink

  Ore 22.30  Regia di Iriz Zaki (Israele, 2015, 37’) v.o arabo, ebraico, sottotitoli: italiano, inglese     Documentario pluripremiato ai festival internazionali, girato in un piccolo negozio di parrucchiere ad Haifa in Israele, di proprietà di una donna arabo-cristiana. La giovane regista Iriz Zaki installa la telecamera sopra il lavatesta, e chiacchiera con le clienti mentre fa loro lo shampoo. Il risultato è un ritratto corale e inaspettato di un luogo che offre una libertà provvisoria, in cui donne ebree e arabe condividono le loro differenze, ma anche tante opinioni comuni sulla politica, la storia e l’amore.   Anteprima Italiana, introduce Marcella Simoni – Università di Venezia     In a little hair salon owned by a Christian-Arab in Haifa, Israel, the director installs a camera over the washing-basin, where she chats with the clients she is shampooing. An unexpected choral portrait of this space that provides temporary freedom, where Arab and Jewish women share their differences and a community of views on politics, history and love....