Round Trip

Ore 16.00 Regia di Mayar Al Roumi (Siria, Francia, 2012, 73’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese. Per Walid, un tassista di Damasco, la sua auto è il solo posto dove poter rubare un bacio alla ragazza che ama. Quando Suhair viene invitata a Tehran da un’amica, decidono di partire insieme in treno. Il viaggio diventa cosi’ un’occasione, splendida come il paesaggio che scorre davanti ai loro occhi, per conoscersi al di fuori del suo taxi… Anteprima italiana alla presenza del regista. Q&A con i registi Mario Rizzi e Mayar Al-Roumi.   For Walid, a taxi driver in Damascus, the only place he can steal a private kiss with his love, Suhair, is in his car. When Suhair is invited by her friend to visit Tehran, she and Walid together board a train from the Syrian capital to Tehran. As they follow the stunning scenery captured beautifully on film, Walid and Suhair finally have an opportunity to get to know each other outside of his taxi… Italian premiere in the presence of the director. Q&A with the directors Mario Rizzi and Meyar...

Cinema Jenin

Ore 18.15 Regia di Marcus Vetter (Palestina, Germania, 2012, 95’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese. Quando il regista tedesco Marcus Vetter decide di andare a Jenin in Palestina per raccontare la storia di Ismael, il cui figlio era stato ucciso per errore da un soldato israeliano, scopre con sorpresa che la citta’ un tempo aveva un cinema, dove la gente faceva la fila per vedere i film nazionali e internazionali. La Palestina aveva una volta una fiorente industria cinematografica, collassata con la prima Intifada nel 1987. Vetter, Ismal e un gruppo di altri palestinesi, decidono cosi’ di riportare in vita il vecchio cinema, e farlo diventare un luogo di aggregazione culturale e sociale. Il film racconta questa incredibile avventura. Anteprima italiana alla presenza del regista.   When director Marcus Vetter goes to Jenin in the Palestinian territories for a story about Ismael, whose son was shot by an Israeli sniper, he discovers that the city once boasted a cinema where people lined up to watch local and international films. Palestine used to have a well-developed film industry, but it collapsed with the First Intifada in 1987. Vetter, Ismaël, and a few locals come up with the idea of renovating and breathing new life into the old cinema and creating a social and cultural meeting place. Italian premiere in the presence of the...

This is London

Ore 20.30 Regia di Mohammed Rashed BuAli (Bahrein, UAE, 2012, 17’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese. Per una coppia di anziani genitori mandare una fotografia al figlio a Londra non dovrebbe essere un compito difficile. Ma quando la moglie si rifiuta di mettere piede in uno studio fotografico, il fotografo deve trovare un modo diverso per fare il suo lavoro. Peccato che ci sia sempre qualcosa che vada di traverso… Anteprima italiana.   A couple’s mission to send a photograph to their son in London should be an easy task, but when the wife refuses to go to the studio, the photographer has to think of innovative ways to capture the perfect shot. Italian...

My Afghanistan: Life in a Forbidden Zone...

Ore 20.30 Regia di Nagieb Khaja (Danimarca, Afghanistan, 2012, 87’) vo. dari, pashto, sottotitoli: italiano, inglese. Il giornalista e filmmaker danese Nagieb Kaja, di origini afgane, torna a Kabul con una borsa piena di cellulari dotati di videocamera, la sua sfida e’ quella di documentare il vero Afghanistan. E chi puo’ farlo meglio degli afgani stessi? Con grande difficolta’ riesce a far avere a trenta afgani altrettanti cellulari, per fargli raccontare la loro vita quotidiana al di fuori delle aree protette e nei villaggi piu’ remoti. Un “Grande Fratello” Afghan style, che porta lo spettatore dietro la facciata di una guerra mai finita e di una pace dichiarata soltanto nei titoli dei giornali. Anteprima italiana alla presenza del regista.   Danish/Afghan filmmaker Nagieb Khaja travels to Kabul with a sports bag full of video cameras on a mission, which at first sight looks as easy as it soon turns out to be difficult. Nagieb wants to document the ‘real’ Afghanistan. And who can do this any better than the Afghans themselves? With great difficulty, he manages to smuggle the camera’s out of the protected district, where the international journalists live shielded from the civilian population, and to the villages, where the inhabitants begin filming themselves and each other. Italian premiere in the presence of the...

The Last Step

Ore 22.30 Regia di Ali Mosaffa (Iran, 2012, 88′) vo. persiano, sottotitoli: italiano, inglese. – REPLICA – Un film intenso, intimo e doloroso, che narra la storia di un amore mancato e di una vita imperfetta, come l’ultimo gradino della villa dove i due protagonisti conducono un’esistenza confusa tra realtà e finzione. Una splendida Leila Hatami, la protagonista del film premio Oscar Una Separazione di Asghar Farhadi, diretta dal marito Ali Mosaffa, che è anche il protagonista maschile della vicenda. Presenta il film Bianca Maria Filippini, esperta di cinema iraniano.   This ironic tale is narrated from beyond the grave by Khosro (Ali Mosaffa), who dies in a ridiculous accident, but lingers round his film star wife, Leila (Leila Hatami), reviewing their complicated but loving marriage. He hangs round the set where she is trying to finish shooting the film begun before he died. Previously unexplained truths dawn on him but Leila, who manages to insert her perspective into the story, still has some secrets. Presents the film Bianca Maria Filippini, expert of iranian...

Kabul at Work

Ore 16.00 Regia di David Gill (Afghanistan, 2012, 15’) vo. dari, pashto, sottotitoli: italiano, inglese. Proiezione di 3 videoritratti di Kabul at Work, il progetto multimediale che racconta la Kabul di oggi attraverso gli uomini e le donne che contribuiscono ogni giorno, con il loro lavoro, a farla rinascere. Anteprima italiana alla presenza del regista   Screening of a 3 video portraits of Kabul at Work, a multimedia project that tells of the city of Kabul nowadays through men and women who contribute every day, through their work, to revive it. Italian premiere in the presence of the...

Parviz

Ore 16.00 Regia di Majid Barzegar (Iran, 2012, 105′) vo. Persiano, sottotitoli: italiano, inglese. – REPLICA – Parviz ha 50 anni e vive ancora con il padre. Quando quest’ultimo decide di risposarsi, è costretto a lasciare la sua casa e si ritrova a vivere un’esistenza solitaria, tra mille difficoltà’, lontana dal suo quartiere e dai legami umani che ha costruito in una vita. Ma alla fine trovera’ la sua via per riscattare tutte le ingiustizie subite. Presenta il film Felicetta Ferraro, iranista (Ponte 33).   Parviz is a man in his fifties who has lived his entire life in his father’s home and has never held a job. He spends his days doing housework for his father and chores for the people of the residential complex in which they live. This quiet routine suddenly comes apart with his father’s decision to remarry. Parviz is told to move out and live in a place that his father has rented for him.
  Introduce the Felicetta Ferraro, iranist (Ponte...

Jasad & The Queen of Contradictions...

Ore 18.00 Regia di Amanda Homsi-Ottosson (Libano, UK, 2011, 38’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese. La storia dell’affascinante poetessa e scrittrice libanese Joumana Haddad, che ha suscitato innumerevoli polemiche in tutto il Medio Oriente per aver fondato Jasad (“corpo”), la prima rivista trimestrale erotica in lingua araba. Il documentario fa conoscere allo spettatore le motivazioni che hanno spinto l’appassionata Joumana a mettere in piedi un progetto così controverso e le sfide che affronta quotidianamente per portarlo avanti. Anteprima italiana alla presenza della regista e della protagonista Joumana Haddad. A seguire: presentazione dell’ultimo libro della scrittrice libanese Joumana Haddad “Superman è Arabo. Su Dio, il matrimonio, il machismo e altre invenzioni disastrose” (Mondadori). Introduce e modera Gad Lerner.   A documentary about a fascinating Lebanese poet and writer Joumana Haddad who has stirred controversy in the Middle East for having founded ‘Jasad’ (the Body), an erotic quarterly Arabic-language magazine. Italian premiere in the presence of the director and of the protagonist Joumana Haddad. To follow: Presentation of the last book of the Lebanese writer Joumana Haddad “Superman is an Arab”. Moderator, Gad Lerner, journalist (in...

Noor

Ore 21.00 Regia di Ahmed Ibrahim (Egitto, USA, 2012, 15’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese. Per festeggiare il Ramadan, Fingo, 13 anni, vuole decorare di luci colorate le strade del quartiere povero del Cairo in cui vive. Si rende subito conto che la questione è molto più complessa di un filo di luci da appendere: deve battersi per farlo, conquistare i suoi vicini, e poi appenderle… il tutto in soli due giorni! Anteprima italiana alla presenza del regista.   Thirteen-year-old Fingo wants to hang lights outside his flat for Ramadan. He quickly realises there’s much more to the lights than just decorating. He has to take a stand, win over the community and hang his lights. All in two days! Italian premiere, in the presence of the...

Wajma – An Afghan Love Story...

Ore 21.00 Regia di Barmak Akram (Afghanistan, 2012, 86’) vo. persiano, sottotitoli: italiano, inglese. – Film di chiusura – Nevica a Kabul, e Mustafa, un cameriere precario, corteggia Wajma, studentessa giovane e carina. Tra i due inizia una relazione clandestina, appassionata e coinvolgente, senza rendersi conto che stanno per infrangere le dure regole della societa’ tradizionale afgana. Dopo che Wajma scopre di essere incinta, e Mustafa rifiuta di sposarla, le certezze della ragazza crollano. Il padre si trovera’ davanti a un bivio: decidere di mantenere l’onore della sua famiglia, oppure scegliere per il bene di sua figlia. L’ultimo film di uno dei piu’ acclamati registi afgani, che ha vinto il premio per la miglior sceneggiatura all’ultimo Sundance Film Festival. Anteprima italiana, alla presenza dell’attore protagonista Hadji Gul.   It’s snowing in Kabul, and gregarious waiter Mustafa charms a pretty student named Wajma. The pair begin a clandestine relationship—they’re playful and passionate but ever mindful of the societal rules they are breaking. After Wajma discovers she is pregnant, her certainty that Mustafa will marry her falters, and word of their dalliance gets out. Her father must decide between his culturally held right to uphold family honor and his devotion to his daughter.  The last film of one of the mst acclaimed Afghani directors, that won the award as best sreenplay at the last Sundance film Festival. Italian premiere in the presence of the protagonist actor Hadji...