The Bread Road

Ore 17.00 Regia di Hicham Elladdaqi (Marocco, Francia, Belgio, 2015, 61’) v.o. arabo, sottotitoli: italiano, inglese     La vita quotidiana degli abitanti di un quartiere operaio di Marrakech. Ogni giorno, decine di uomini e donne si riuniscono ai piedi dei bastioni della Medina, per cercare lavoro. Anche se ai margini dell società, sono indispensabili per l’economica di una città con un turismo in grande ascesa. Anteprima italiana   The daily life of the inhabitants of a working-class district in Marrakech. Every day, dozens of men and women gather at the foot of the medina’s ramparts to ask for a...

Hard Change

Ore 18.00 – [FOCUS GREENHOUSE] Regia di Ben Badran, Yoad Earon (Israele, 2016, 70′) v.o. arabo, sottotitoli: italiano, inglese     Due giovani fratelli palestinesi Yichia (14 anni) e Hamam (8) che vivono a Tul Karem, sono costretti a crescere troppo in fretta, a rinunciare alla scuola e ai giochi da bambini, per chiedere l’elemosina a Wadi Ara in Israele, per sostenere la loro famiglia. Hamam, il più giovane, cerca di evitare come può questo duro lavoro, mentre il fratello maggiore Yichia, sogna un futuro migliore. Anteprima italiana, alla presenza dei registi   Two young Palestinian brothers, Yichia and Hamam living in Tul Karem are forced to grow-up too fast, to give up going to school and children’s play and work as street beggars in Wadi Arah Israel to support their family. Hamam, the youngest, tries to avoid the hard work and play while his elder brother Yichia, dreams of a better future....

Team Gaza

Ore 16:45  Regia di Frederick Mansell, Laurens Samsom (Olanda, 2016, 55’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese   Team Gaza è un’immersione nella vita reale di Gaza, la storia di quattro giovani che cercano di farsi una vita in una striscia di terra isolata dal resto del mondo. Uno di loro vuole sposarsi; un altro vuole ricostruire la sua casa distrutta da un bombardamento; il terzo cerca di fuggire; e l’ultimo si fa coinvolgere in un traffico d’armi. Li unisce la passione per il calcio e la squadra nella quale giocano, l’unico luogo dove si può dimenticare tutto. Al di fuori del campo, pregano e combattono per un futuro migliore. Anteprima Italiana   Team Gaza provides an exclusive view of real life inside the Gaza Strip. Team Gaza records the lives of four young people daring to dream in Gaza, a land strip sealed off from the outside world. Stuck between walls these four Gazans try to build their...

Happily Ever After

Ore 18.15 – [FOCUS EGITTO] Regia di Nada Riyadh, Ayman El Amir (Egitto, 2016, 71’) v.o. arabo, sottotitoli: italiano, inglese   In piena primavera araba in Egitto, la regista Nada Riyadh s’innamora di Ayman. L’euforia iniziale lascia il posto ai dubbi e alle ansie. Quando Ayman decide di lasciare il paese, per il peggiorare delle condizioni sociali e politiche, Nada sente che non può seguirlo. Inizia così a documentare la loro relazione vacillante, alternando le loro immagini a quelle delle manifestazioni anti-governative, che un tempo riuscivano a unire le diverse parti della società egiziana. Anteprima italiana, alla presenza dei registi   In the midst of the chaos of Egypt’s Arab Spring, filmmaker Nada Riyadh falls in love with Ayman. The initial euphoria makes way for doubt, anxiety and blame When Ayman decides to leave the country because of the deteriorating social and political conditions, she feels she cannot join...

Nowhere to Hide

Ore 20.45 Regia di Zaradasht Ahmed (Iraq, Norvegia, Svezia, 2016, 78’) v.o. arabo, sottotitoli: italiano, inglese Il regista segue la vita e la resistenza quotidiana dell’infermiere Nori Sharif, attraverso cinque anni drammatici della sua vita, in una delle zone più pericolose del mondo: il cosiddetto “Triangolo della morte” nel centro dell’Iraq. Nel 2011, con il ritirarsi delle truppe internazionali, le immagini raccontano storie di sopravvissuti e di speranza per il futuro, ma ben presto i combattimenti riprendono e la popolazione è costretta a fuggire. Nori è uno dei pochi a rimanere. Quando nel 2014 l’ISIS avanza e occupa la città di Jalawla, anche lui è costretto a scappare con la famiglia, e da quel momento decide di filmare se stesso. Il documentario che ha vinto l’ultima edizione del festival IDFA di Amsterdam. Anteprima Italiana, alla presenza del regista.   “Nowhere to Hide” follows Nori Sharif, an hospital nurse, through five years of dramatic change, providing unique access into one of the world’s most dangerous and inaccessible areas – the “triangle of death” in central Iraq.   ...

Ladies First: Saudi Arabia’s Female Candidates...

Ore 15.00 – [FOCUS ARABIA SAUDITA] (durata totale 48’) Regia di Mona El-Naggar, Adam Bolt (USA, Arabia Saudita, 2016, 38′) v.o. arabo, inglese, sottotitoli: italiano, inglese     Cosa significa essere donne in Arabia Saudita? Essere sempre coperte, non poter viaggiare senza il permesso di un uomo… ma le donne saudite, come altrove, hanno voglia di far sentire la loro voce. La giornalista del New York Times Mona El-Naggar ci porta in questo regno inaccessibile, per farci conoscere Fadia, Reem, e Loujain, le prime tre candidate donne alle elezioni politiche del paese.   We think we know what it’s like to be a woman in Saudi Arabia… But Saudi women, like women anywhere, are eager to have a voice, and the NYTimes’s reporter Mona El-Naggar takes us inside the ultra-religious kingdom of Saudi Arabia, exploring the first election in which women were allowed to run for...

Whose Country?

Ore 18.15 – [FOCUS EGITTO] Regia di Mohamad Siam (Egitto, USA, 2016, 57′) v.o. arabo, sottotitoli: italiano, inglese     Girato tra lo scoppio della rivoluzione egiziana nel 2011 e la cacciata dell’ex-presidente Morsi tre anni dopo, il documentario Whose Country? è il racconto personale del legame che si instaura tra il regista e il poliziotto Abou H. Tra scene di vita reale e interviste faccia a faccia, il poliziotto ci rivela le modalità con cui le forze di sicurezza abusano dei loro poteri all’interno della società e la corruzione dilagante. Un documentario potente che riflette sui sensi di colpa e le responsabilità morali, e su come il regista Mohamad Siam cerchi di riconciliarsi con la memoria di suo padre, un ex investigatore criminale. Anteprima italiana, alla presenza del regista.   Spanning the period from the outbreak of the Egyptian revolution in 2011 until the ouster or ex-Pre sident Morsi three years later, Whose Country? is a first-person account of one Cairo-based filmmaker’s interactions with an Egyptian policeman, Abou H, who experienced the brutality and the violence of his superiors towards the civilians just after the revolution. Through verité footage and in one-on-one interviews, Abou H reveal the ways in which the security forces abused his role in...

Nazareth Cinema Lady

Ore 15:00 – [FOCUS GREENHOUSE] Regia di Nurit Jacobs Yinon (Israele, 2015, 52′) v.o. arabo, ebraico, sottotitoli: italiano, inglese     La storia di Safaa Dabour, musulmana osservante di Nazareth, nella lotta quotidiana per realizzare un sogno ambizioso: fondare la prima e unica Cinemateca araba in Israele. Donna single, in un mondo fatto di uomini, Safaa si batte per promuovere i film arabi e creare un’isola di cultura nella società in cui vive. Ritratto cinematografico di una donna coraggiosa, il cui percorso verso la libertà s’intreccia con la battaglia per il successo della sua cinemateca. Anteprima italiana   The story of Safaa Dabour, an observant Muslim woman from Nazareth, struggling to establish the first and only Arab cinematheque in Israel. She succeeds in taking charge of her own fate and freedom and established and run the cinematheque. A single woman in a man’s world, she travels to bring Arab box-office hits from Arab states, and seeks against all odds, to create an island of culture for the society to which she...

Prison Sisters

Ore 16:00 Regia di Nima Sarvestani (Svezia, 2016, 90′) v.o. svedese, dar, farsi, sottotitoli: italiano, inglese     Due giovani donne vengono rilasciate dal carcere in Afghanistan: temendo per la sua vita, Sara fugge in Svezia, mentre Najibeh è costretta a rimanere nel paese. Mentre Sara lotta con la sua libertà ritrovata e con i fantasmi del passato, la sua compagna di prigione Najibeh scompare. Poco dopo Sara viene a sapere che è stata lapidata, e assieme al regista si mette alla ricerca della verità dietro la sua morte, solo per trovare un labirinto di mezze verità per le strade dell’Afghanistan. Anteprima Italiana, alla presenza della produttrice Maryam Ebrahimi.   The film takes us through the journey of two young women who have been released from prison in Afghanistan. Sara’s uncle has planned to kill her an attempt to save his honor in their small village. Fearing for her life Sara escapes to Sweden, but Najibeh stays behind. While Sara struggles with her newfound freedom, her prison-mate Najibeh disappears and soon Sara hears that she was stoned to death. Sara and the filmmaker want to find out the...

Stronger than a Bullet...

Ore 17:45 – [FOCUS GREENHOUSE] Regia di Maryiam Ebrahimi (Qatar, Svezia, 2017, 10’ – work in progress)   Saeid Sadeghi ha fotografato la guerra Iran-Iraq (1980-1988), e molte delle sue immagini furono utilizzate per creare la propaganda di guerra sul martirio. Oggi si ritiene responsabile dell’’invio di migliaia di ragazzi nelle loro tombe. Anteprima Italiana, alla presenza della regista.   Saeid Sadeghi photographed the Iran-Iraq war (1980-1988). Many of his photos were used to create war propaganda for martyrdom. Today he views himself as being responsible for sending thousands of boys to their...

Forever Pure

  Ore 18:00 Regia di Maya Zinshtein (Gran Bretagna, Israele, Irlanda, Norvegia, 2016, 85′) v.o. ebraico, russo, ceceno, sottotitoli: italiano, inglese     Il Beitar Jerusalem Football Club è la squadra di calcio più popolare e controversa in Israele, l’unico club a non aver mai avuto calciatori arabi. A metà della stagione 2013, con un accordo segreto il proprietario del club – l’oligarca russo-israeliano Arcadi Gaydamak – porta in squadra due giocatori musulmani dalla Cecenia. L’accordo rende furiosi i tifosi, e dà il via alla campagna più razzista mai vissuta dallo sport israeliano. Il film documenta questa stagione nella storia del Beitar, e come il razzismo stia rischiando di distruggere una squadra e la società israeliana dal di dentro. January, 2013. A secretive transfer deal transported two Muslim players into the heart of Israel and the Jewish oriented Beitar Jerusalem F.C., leading to the most racist campaign in Israeli sport. One season and one football team in crisis, as power, money and politics fuel a club spiralling out of...

Last Men in Aleppo

Ore 11.00 regia di Firas Fayyad, co-regia di Steen Johannessen (Siria, Danimarca, 2017, 104’) v.o. arabo, sottotitoli: italiano, inglese     Il film vincitore del Gran Premio della Giuria all’ultimo Sundance Film Festival. Un documentario dalla grande umanità che ci porta ad Aleppo in Siria, al fianco degli “White Helmets”, il corpo di volontari in prima linea fin dall’inizio di questa guerra massacrante. Khaled, Mahmoud e Subhi corrono nei luoghi dei bombardamenti e degli attacchi terroristici, per cercare i vivi e i morti tra le macerie. Ogni giorno si confrontano con un grande dubbio: scappare e salvare le loro famiglie dalle bombe, oppure continuare a salvare le vite degli abitanti di Aleppo tra le rovine? Con introduzione di approfondimento al film   Nowhere is the human toll of Syria’s ongoing civil war more brutally manifest than in the lives of Aleppo’s “White Helmets”—first responders to the devastating bombing and terrorist attacks that have pushed this city to the brink of collapse. Volunteers Khaled, Mahmoud, and Subhi rush toward bomb sites while others run away. They search through collapsed buildings for the living and dead. Contending with fatigue, dwindling ranks, and concerns for their families’ safety, they must decide whether to stay or to flee a city in...

Kedi: Cats in Istanbul...

Ore 15.00 Regia di Ceyda Torun (Turchi, 2016, 79’) v.o. turco, sottotitoli: italiano, inglese   Sono centinaia di migliaia i gatti che vagano liberamente nella metropoli di Istanbul. Per migliaia di anni hanno gironzolato dentro e fuori alla vita delle persone, diventando una componente essenziale delle tante comunità che rendono così ricca la città. Vivono tra due mondi – il selvaggio e l’addomesticato – e portano gioia e voglia di vivere alle persone che scelgono di adottare. A Istanbul i gatti sono lo specchio delle persone, e questo incredibile documentario racconta le anime della città attraverso i suoi gatti. Anteprima italiana   Hundreds of thousands of cats roam the metropolis of Istanbul freely. For thousands of years they’ve wandered in and out of people’s lives, becoming an essential part of the communities that make the city so rich. In Istanbul, cats are the mirrors to the people, allowing them to reflect on their lives in ways nothing else...

Dall’Acqua ai mercati – sostegno al settore agricolo Palestinese...

Ore 18.15 Video prodotto da Oxfam con il sostegno della Cooperazione Italiana allo Sviluppo.   Introduce Paola Plona di...

Waiting for Giraffes

Ore 18.15 Regia di Marco De Stefanis (Olanda, Belgio, 2016, 70′) v.o. arabo, inglese, sottotitoli: italiano, inglese     Nello zoo del villaggio palestinese di Qalqilya, circondato dal muro costruito da Israele, molti degli animali sono stati uccisi durante l’Intifada, e la situazione è estremamente difficile. Ma il dottor Sami, il veterinario dello zoo, è determinato a risollevarne le sorti, e vuole a tutti i costi portare due nuove giraffe. Riusciranno le circostanze politiche del paese, e gli altissimi standard imposti dagli zoo europei, a fermare il più intraprendente dei veterinari? Anteprima italiana, alla presenza del regista e del Direttore dello Zoo, il Dr Sami   In the Palestinian village of Qalqilya, surrounded mainly by Israeli wall, who is the more constrained, the citizens or the zoo animals? Many of the animals were killed during the intifada and the situation is extremely difficult, but Dr. Sami, the zoo’s vet, is determined to bring back life to the zoo in the form of two new giraffes. However, the country’s grim political circumstances and the incredible task of meeting European zoo standards can test even the most resourceful of...