The Policeman’s House...

  Ore 16.00  Regia di Mich’ael Zupraner (Israele, Palestina, 2013, 25’) vo. ebraico, arabo, sottotitoli: italiano, inglese   Costruito in modo provocatorio attorno alla precaria posizione del regista, ebreo israeliano che vive nella città palestinese di Hebron, il documentario mescola magistralmente immagini d’interni ed esterni della sua casa, con voci, bugie e mezze verità che circolano tra i suoi vicini arabi ed ebrei. Anteprima Italiana   Provocatively constructed around Mich’ael Zupraner’s precarious position as an Israeli Jew living in the Palestinian city of Hebron, the film alternates a gaze looking out of and one looking into his house, with a series of rumours, lies, and half-truths about his presence that circulate among his Arab and Jewish neighbours. Italian premiere...

The Mulberry House

  Ore 16.00 Regia di Sara Ishaq (Yemen , Syria , Egypt, Scotland, United Arab Emirates, 2013, 65′) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese   Dopo 10 anni trascorsi in Scozia, la regista decide di tornare in Yemen con la sua telecamera, nella casa in cui ha trascorso la sua infanzia. Scoppiano le rivolte contro l’autoritario Presidente Saleh, e da subito la sua famiglia è coinvolta nelle proteste, e la regista stessa diventa corrispondente per i media internazionali. Documentario toccante e intenso sui cambiamenti e le speranze dentro e fuori dalla sua casa.   After 10 years in Scotland, Sara Ishaq travels back to her childhood home of Yemen and takes her camera along. In this personal and touching film, Ishaq captures events in her own home throughout the tumultuous period of the Revolution, when multiple changes are...

No Land’s Song

  Ore 17.45  Regia di Ayat Najafi (Iran, Germania, Francia, 2014, 90’) vo. persiano, inglese, francese, sottotitoli: italiano, inglese   Un documentario pluripremiato ai festival internazionali, a meta’ strada tra il thriller politico e il viaggio musicale. In Iran è vietato per le donne cantare da soliste davanti a un pubblico misto. Il sogno della giovane compositrice Sara Najafi, di portare su un palco due cantanti iraniane insieme a tre artiste francesi, si trasforma in un viaggio avvincente tra i divieti e i tabù di un sistema che prova a opporsi alla forza rivoluzionaria della musica e delle donne… Anteprima italiana, introduce Felicetta Ferraro – curatrice sezione Iran   In Iran it is forbidden for women to sing solo in front of a mixed audience. The dream of a young composer, Sara Najafi, to bring on stage two official Iranian singers along with three French artists, it turns into a fascinating journey between prohibitions and taboos. ...

Hamama

  Ore 22.30 – [Window on UAE]  Regia di Nujoom Alghanem (Emirati Arabi, 2010, 63’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese   Hamama, guaritrice quasi novantenne, è una leggenda vivente degli Emirati Arabi. Le sue doti di curatrice sono di valore inestimabile per le centinaia di persone che continuano ad andare a trovarla ogni giorno a Sharjah, Il documentario segue Hamama nel dilemma tra la grande responsabilità morale del curare il prossimo, e il fronteggiare gli anni che passano. Anteprima Italiana, presenta la curatrice della sezione Laura Aimone   Hamama is a nearly 90-year-old female healer and living legend in the Emirates. Blessed with an incredible gift of healing she has to face her fragility and age that threaten to impact her work and her...

Feeding 500

  Ore 15.00 – WINDOW ON UAE  (durata totale: 73’)  A cura di Laura Aimone, una finestra sugli Emirati Arabi con alcuni dei titoli più interessanti del panorama cinematografico di questo paese.   Regia di Rafed Al Harth (Emirati Arabi, 2013, 20’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese   Documentario che racconta l’incredibile passione e determinazione di Sediq nel salvare le vite dei gatti randagi degli Emirati, i sacrifici e l’indifferenza che è costretto a fronteggiare ogni giorno.   How many days can a person go on feeding stray cats? For Sediq, it has been 15 years. We gain insight into his daily life as he faces hostility,...

Turning Thirteen – An Unusual Bar Mitzvah Film...

    Ore 16.30  Regia di Dana Idsis (Israele, 2013, 58’) vo. ebraico, sottotitoli: italiano, inglese   Il documentario segue i preparativi per il Bar Mitzvah – il momento in cui un bambino ebreo raggiunge l’età della maturità – di Guy, fratello minore autistico della regista. Nel corso dei preparativi, si rivela la realtà quotidiana e complessa che la famiglia deve affrontare, a tratti difficile ma anche piena di umorismo, e si scopre la visione unica che Guy ha del mondo. Anteprima Italiana   The film follows the preparations for the Bar Mitzvah of Guy, the director’s younger autistic brother. During the course of preparations for this unusual event, the daily and complex reality the family must cope with is revealed, paved with difficulties and humor, and Guy’s unique view of the world is discovered.  Italian...

10949 Women

  Ore 18.00 – Focus on Greenhouse Regia di Nassima Guessoum   (Algeria, Francia, 2014, 75’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese   Miglior documentario al festival di Algeri.  In questo film intenso e intimo, la regista incontra Nassima Hablal, un’eroina della rivoluzione algerina ormai dimenticata. Come una nonna con la sua nipotina, Nassima, allegra, affascinante e ironica, le racconta la sua storia di donna in guerra, e attraverso i suoi racconti ricostruisce una parte della storia dell’Algeria, per capire meglio il presente. Anteprima italiana alla presenza della regista   In Algiers, the director meets Nassima Hablal, a forgotten heroine of the Algerian Revolution. Like a grandmother with her granddaughter, she tells her story of a woman in the war, her fight for an independent...

This is my Land

  Ore 22.30 – Focus on Greenhouse    Regia di Tamara Erde (Francia, Israele, 2014, 90’) vo. arabo, ebraico, sottotitoli: italiano, inglese   Come viene insegnata la storia nelle scuole palestinesi e israeliane? Il documentario segue diversi insegnanti israeliani e palestinesi nel corso di un anno scolastico. Attraverso conversazioni e continue sfide con gli studenti, gli spettatori s’immergono nell’effetto profondo che il conflitto israelo-palestinese trasmette alle future generazioni. Anteprima Italiana   How do the Palestinian and Israeli education systems teach the history of their nations? The film follows several Israeli and Palestinian teachers during a school year. Through dialogues and challenges with their students, the viewers obtain the long lasting and profound effect that the Israeli/Palestinian conflict transmits onto the next generation. Italian...

Private Revolutions: Young, Female, Egyptians...

  Ore 15.00  Regia di Alexandra Schneider (Egitto, Austria, 2014, 98’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese   Documentario sul coraggio e la forza di volontà di quattro giovani donne egiziane. L’attivista Sharbat, ripudiata dal marito a causa del suo impegno politico; Fatema, sorella musulmana impegnata e madre di tre bambini; Amani, che gestisce una radio e una casa editrice sui diritti delle donne; e la nubiana May, che lavora a un progetto di sviluppo in una zona molto conservatrice. Il film le segue nella loro lotta quotidiana per la giustizia e l’uguaglianza di genere. Anteprima Italiana, alla presenza della regista, introduce Emanuela Gasbarroni – giornalista e documentarista   A documentary about four young Egyptian women with different social background. Their fight for justice and gender equality leads to constant clashes with their mendominated surrounding. Nevertheless they keep going and that’s what the movie wants to show: their courage, sensitivity and their...

From My Syrian Room

  Ore 18.00  Regia di Hazem Alhamwi (Siria, Francia, Germania, Libano, Qatar, 2014, 70’) vo. arabo, sottotitoli: italiano, inglese Com’è possibile restare umani in un paese in cui fin da piccoli si è educati ad annullare la propria individualità? Nella sua infanzia il pittore e regista siriano Hzem Alhamwi riusciva a sentirsi libero solo disegnando ossessivamente, chiuso nella sua stanza. Ma allo scoppio della rivoluzione nel 2011 si ritrova incapace ad affrontare il terrore. Ripercorrendo i suoi ricordi, il regista ci racconta il potente desiderio di libertà di un’intera nazione. Anteprima Italiana   How can you keep your humanity in a country where you’re educated to erase in yourself any singularity? In his early years, the Syrian painter and filmmaker Hazem Alhamwi felt free by drawing ob-sessively in his own room. When the Revolution started, he was unable to face this terror immediately. Through his memories, he tells about the will of freedom of a whole country. Italian...

Fest of Duty

  Ore 15.00 Regia di Firouzeh Khosrovani (Iran, 2014, 60’), vo persiano, sottotitoli: italiano, inglese   Per i musulmani la pubertà inizia a nove anni. In Iran, l’occasione viene celebrata con una festa, la “cerimonia del dovere”, che rimane impressa nel ricordo delle ragazzine. Nel suo documentario la regista torna a incontrare due ragazzine 8 anni dopo: Melika e Maryam, cugine e all’epoca amiche del cuore, commentano quella giornata e ci raccontano la direzione che hanno preso le loro vite. Anteprima italiana alla presenza della regista, introduce Viviana Mazza – Corriere della Sera   For Muslims, puberty begins at nine years old. In Iran, this occasion is celebrated with a party that remains etched in the memory of the girls. Eight years later, the filmmaker visits two of the girls she filmed: the cousins and former best friends Melika and Maryam. What’s been happening to them in the meantime?   ...

Censored Voices

  Ore 16.15 – Evento in collaborazione con La Pietra Dialogues – New York University Florence  Regia di Mor Loushy (Israele, 2015, 84’) vo. ebraico, inglese, sottotitoli: italiano, inglese   Una settimana dopo la “guerra sei giorni” del 1967, un gruppo di giovani dei Kibbutz guidati dal famoso scrittore Amos Oz e dal giornalista Avraham Shapira, registra conversazioni intime con i soldati di ritorno dalla battaglia. L’esercito israeliano censurò queste registrazioni, consendo di pubblicarne solo una minima parte. Il documentario “Censored Voices” svela finalmente queste registrazioni proibite, che raccontano di quando Israele si trasformò da Davide in Golia. Anteprima italiana alla presenza della regista, introduce Marcella Simoni – Università di Venezia   One week after the 1967 ‘Six-Day’ war, a group of young kibbutzinks, led by renowned author Amos Oz and Editor Avraham Shapira, recorded intimate conversations with soldiers returning from the battlefield. The Israeli army censored the recordings, allowing only a fragment of the conversations to be published. “Censored Voices” reveals these original recordings for the first time.  ...

Our Terrible Country

  Ore 18:00 Regia di Mohammad Ali Atassi, Ziad Homsi (Siria, Libano, 2014, 85’) vo. arabo, inglese, sottotitoli: italiano, inglese   Vincitore del “Grand Prix” al festival FID di Marsiglia. Un documentario sulle laceranti ferite della Siria, viste attraverso il pericoloso viaggio di Yassin Haj Saleh, un noto intellettuale e dissidente siriano, tra i primi ad aderire alla rivoluzione, e del giovane fotografo Ziad Homsi, dalla città liberata di Douma verso Raqqa nel nord della Siria, per poi essere costretti a lasciare il paese verso un temporaneo esilio in Turchia. Un film sul rapporto tra due generazioni, coinvolta ognuna a suo modo nella rivoluzione siriana, che ne rivela le speranze, gli inganni e le sconfitte. Anteprima Italiana alla presenza del regista, introduce Viviana Mazza – Corriere della Sera   Our Terrible Country is a film about the wounds of Syria through the perilous journey of Yassin Al-Haj Saleh and Ziad Homsi. They travel together in an arduous, dangerous route from the liberated area of Douma/Damascus to Raqqa in northern Syria, to find themselves forced to leave their home country for a temporary exile in Turkey. Our Terrible Country is not only a film that is incredibly urgent and timely, but it’s also an act of resistance that portrays the ground zero of current human condition at its bare bones.  ...

Il futuro alle spalle...

      Ore 10.30 – 13.00 – Ingresso gratuito / CINEMA e TALK  Regia di Amedeo Ricucci e Paolo Carpi (2015, 52’) Proiezione del documentario “Il futuro alle spalle”, realizzato nell’ambito della campagna You Save Lives promossa da Unione Europea e Oxfam. Intervengono Amedeo Ricucci (RAI), Alessia Corsini (UE, Desk Syrian Region), Riccardo Sansone (Oxfam Italia), Sara Gandolfi (Corriere della Sera) e il fotoreporter Luigi...

The Wanted 18

  Ore 20.45 Regia di Amer Shomali e Paul Cowan (Palestina, Francia, Canada, 2014, 75’) vo. arabo, ebraico, inglese sottotitoli: italiano, inglese   Film pluripremiato ai festival internazionali, The Wanted 18 è il documentario che attraverso animazione, disegni e interviste, ricostruisce una storia vera e incredibile accaduta duranta la Prima Intifada: la caccia dell’esercito israeliano alle 18 mucche del villaggio palestinese di Beit Sahour, la cui produzione autonoma di latte venne dichiarata “minaccia alla sicurezza nazionale di Israele”. Il risultato è un incantevole omaggio all’ingenuità e alla potenza dell’attivismo sociale. Anteprima italiana, introduce Emanuela Trevisan – Università di Venezia   During the First Palestinian Intifada a group of townspeople in the West Bank town of Beit Sahour decide to buy eighteen cows and produce their own milk, seeking to create an alternative economy as a stepping stone towards self-sufficiency and sovereignty. Their venture is so successful that the collective farm becomes a landmark, until the Israeli army takes note and declares that the cows pose “a threat to the national security of the state of...

High Hopes

Ore 16.30 Regia di Guy Davidi (Palestina, 2014, 14’) vo. arabo, inglese, sottotitoli: italiano, inglese   L’ultimo documentario di Guy Davidi, regista candidato agli Oscar con “Five Broken Cameras”, racconta il trasferimento forzato dei beduini palestinesi nella West Bank tra il 1997 e il 1998, per permettere l’espansione di una delle più grandi colonie israeliane, mentre sono in corso gli accordi di Oslo e ci sono “grandi speranze” per una pace duratura. Realizzato con eccezionali materiali d’archivio, include una potente testimonianza dello scrittore Edward Said, e una colonna sonora firmata Pink Floyd. Anteprima Italiana   The film focuses on the 1997-1998 forced transfer of West Bank Bedouin for the expansion of one of the largest Israeli settlements, Ma’ale Adumim, during the Oslo peace process, using archive material from the BBC and Associated Press, including landmark testimony by the late Edward Said. Soundtrack, donated by Pink Floyd. Italian...